Sicurezza in Costa Rica

Si consiglia particolare attenzione durante la stagione delle piogge (da maggio a ottobre) specialmente sul versante Caraibico, si può incorrere nel rischio di eventuali smottamenti e frane, lungo le strade che collegano la Valle Centrale e la Costa Pacifica. Lungo la strada che permette di giungere alla Costa Caraibica, talvolta (solo in alcuni punti) potrebbe essere soggetta a chiusura al transito.

In alcune zone lo stato precario del sistema stradale, puà mettere in pericolo la vostra sicurezza, si raccomanda cautela nella guida. Potrete comunque tenervi sempre informati sulla viabilità consultando il sito internet: www.transito.go.cr/estadorutas/index.html.

La Costa Rica è inoltre esposto a rischi sismici e vulcanici. Il confluire di tre importanti faglie sotterranee provoca non solo ricorrenti forti scosse di terremoto ma anche eruzioni vulcaniche. Sono frequenti le scosse di terremoto anche di 3/5 gradi della scala Richter che in molti casi non provocano danni gravi né vittime.

Nel Paese sono presenti attività delinquenziali in genere. Occorre pertanto adottare le norme di sicurezza durante la permanenza e gli spostamenti nel Paese ( ma come in qualsiasi parte del mondo, d’ altronde).

Particolare attenzione va adottata nei ristoranti tipici (soda), nei bar, nei centri commerciali e soprattutto sugli autobus pubblici; in un momento di disattenzione è possibile subire uno scippo (borsa, portafogli ecc. ecc.. Non mettete mai a repentaglio la vostra sicurezza reagendo.

Si raccomanda, ovviamente, di evitare le aree isolate, soprattutto nelle ore notturne. Le spiagge isolate ( a causa delle forti correnti marine), le zone in prossimitù di paludi e ai corsi dei fiumi (potrebbero essere abitate da coccodrilli e altri animali). Per la vostra sicurezza è consigliato sempre verificare con gli abitanti del posto le varie condizioni.

 

 

Consigli utili per la vostra sicurezza:

  • Lasciare in custodia presso l’albergo (meglio se nelle cassette di sicurezza) biglietti aerei, denaro, gioielli (meglio sarebbe non portarli), altri valori e passaporto (portare con sé una fotocopia, dato che le Autorità ne consentono l’uso, in considerazione dell’alto numero di documenti originali rubati); va ricordato che, in caso di furto di passaporto, l’Ambasciata può emettere solo un documento di viaggio che non permette il transito sul territorio USA;
  • effettuare cambi di valuta solo nelle banche (questa è l’opzione che garantisce la maggior sicurezza), agenzie autorizzate o negli alberghi (in questi ultimi il tasso di cambio può essere tuttavia penalizzante);
  • utilizzare solo taxi autorizzati (di colore rosso) e di colore arancione (questi ultimi in partenza e in arrivo dall’aeroporto internazionale) e, in caso di escursioni, autovetture e guide segnalate dall’albergo o da agenzie turistiche. Occorre evitare l’uso di taxi non ufficiali.
  • non parcheggiare le auto in posti isolati e non lasciare nell’auto oggetti di valore (videocamere, macchine fotografiche, ecc.) e documenti; 
  • non dare passaggi a persone sconosciute per la vostra sicurezza;
  • rivolgersi preferibilmente a distributori di benzina o a negozi e non a sconosciuti incontrati per strada per ottenere informazioni su indirizzi o località turistiche; 

Cosa assolutamente non fare per la vostra sicurezza:

  • Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la normativa in materia di stupefacenti prevede che chiunque detenga illegalmente, trasporti, offra, acquisti o venda sostanze stupefacenti, venga punito con la reclusione da 8 a 20 anni. Se il possesso riguarda una modica quantità di sostanze stupefacenti e solo se l’imputato può dimostrare che la stessa era destinata ad uso esclusivamente personale, la pena può essere ridotta.
  • Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: la pedofilia e le violenze contro minori sono considerati reati gravissimi e puniti molto severamente.
 

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) sono perseguibili al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

 

La tecnologia per la tua sicurezza